lunedì 17 dicembre 2007

Aprendo le nostre ali

Ogni volta che seguo una lezione di Roberta alla fine penso “Questa è stata la più bella!”, ma poi lei mi spiazza perché ne fa un’altra che lo è ancora di più…
Però il seminario di ieri è stato davvero particolarmente speciale! E’ riuscita anche a farmi piacere il bastone che non è mai stato tra gli oggetti con cui amo ballare!

Ogni esercizio, anche il più semplice, va oltre la tecnica, trascende e diventa lirico, sarà grazie a una sfumatura, a un respiro, a un non so che… ma al primo passo stiamo già danzando ed è subito magia.
E’ come respirare a pieni polmoni dopo aver passato un’eternità in galleria, o come aprire le braccia ed accorgersi di avere le ali: erano sempre state lì sulle nostre spalle ma non sapevamo di averle.

Per questo non c’è gelo o Natale che possa impedire alle sue ragazze di raggiungerla anche in capo al mondo!

P.S. Cliccate sul gabbiano :)

2 commenti:

Lalla ha detto...

Che sensazioni stupende....

Manuela ha detto...

Proprio così, tanto che forse le parole non bastano a descriverle...